Obiettivi Realizzativi

OR1. Tecnologie di agricoltura di precisione per contrastare le fitopatie e la nutrizione del frumento.

Un’agricoltura di precisione fa un uso intensivo dell’informazione. Si tratta di una strategia di gestione che tramite le tecnologie informatiche utilizza dati di diversa natura come supporto alle decisioni nella conduzione della pratica agricola. Essa può assumere diverse denominazioni: agricoltura di precisione, gestione aziendale differenziata, conduzione agronomica localizzata, gestione per unità di suolo, operazioni agricole localizzate.

Poiché lo scopo principale dell’agricoltura di precisione è quello di adattare gli input e le pratiche agricole alle particolari condizioni locali, esistenti all’interno di un campo, si comprende come sia necessaria una sempre maggiore e migliore informazione, affinché gli agricoltori possano essere più consapevoli nelle scelte per soddisfare i loro molteplici obiettivi. Il vero valore dell’agricoltura di precisione consiste in effetti nel suo approccio olistico, che comporta necessariamente un cambiamento nel modo di conduzione agricolo – aziendale.

Si tratta quindi di una nuova strategia di tipo sistemico di gestione di tutta l’attività aziendale, che utilizza in modo efficiente informazioni di diverso tipo. Si tratta pertanto di intervenire sulla misura e interpretazione della variabilità, gestione della variabilità spaziale al fine di migliorare la risposta colturale e la qualità dell’ambiente, verifica dell’efficienza ed efficacia delle pratiche differenziate.

 L’Agricoltura di Precisione è resa possibile dalla tecnologia, soprattutto dalle analisi di immagini e dati georeferenziati ottenute a varia scala (telerilevamento, sensoristica aziendale) si basa sull’informazione ed è finalizzata ad essere di supporto alle decisioni.

 OR2. Messa a punto di disciplinari per la produzione di frumento duro in sistemi Q&T.

Per realizzare la produzione di frumento di qualità è necessario garantire l’idoneità igienico-sanitaria, la conformità nutrizionale, l’insieme delle caratteristiche fisico-chimiche ed organolettiche e la sua rintracciabilità lungo tutto il ciclo produttivo.

Occorre, in particolare definire e promuovere “norme di buona pratica colturale” che devono essere recepite dal settore agricolo.  Pertanto sulla base dei risultati innovativi delle ricerche sviluppate, nel rispetto di adeguate tecniche di produzione ed in considerazione del sistema di produzione tipico del meridione d’Italia, saranno messi a punto “Disciplinari di produzione” per l’ottenimento di frumento duro di elevato standard qualitativo e garantito per la tracciabilità.

 OR3. Tecniche di Sanificazione, applicate con impianto pilota, per ridurre il contenuto di funghi e micotossine ed altri microrganismi contaminanti indesiderati.

Uno dei problemi più sentiti nell’agroalimentare e nello specifico nei cereali, è quello dei funghi e delle micotossine. Un problema che può aumentare o diminuire essendo legato all’andamento climatico, che ne determina un aumento o una riduzione. La fluttuazione può anche essere dovuta alle tecniche di conservazione, che in alcuni casi per l’elevata umidità può determinare un aumento di micotossine correlate all’aumento dei produttori (funghi).

Purtroppo questi microrganismi (problema mondiale) determinano nell’uomo e negli animali danni patologici così gravi che possono portare in alcuni casi a danni permanenti o addirittura alla morte. La possibilità di contrarre queste molecole, è sempre legato all’alimentazione sia diretta come prodotti trasformati (pasta, pane, biscotti, e altri trasformati) e sia indiretta come carne, latte e prodotti trasformati del latte (Formaggi stagionati, freschi, sottilette, formaggini, mozzarelle ecc.), provenienti questi ultimi da animali alimentati con mangimi infetti da funghi e/o  micotossine.

OR4. Realizzazione di un laboratorio destinato al controllo di qualità delle materie prime e dei prodotti trasformati

L’obiettivo prevede la progettazione, realizzazione ed avvio di un  laboratorio tecnologico di primo intervento per il controllo di qualità e sicurezza sia della materia prima che e dei prodotti trasformati.

Top